mercoledì 12 marzo 2008

SINFONIA N° 9 IN RE MINORE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN (SYMPHONY NO. 9 IN "D" MINOR, LUDWIG VAN BEETHOVEN)


Luciano Pavarotti disse una volta che non bisogna fare distinzioni fra la “bella” musica e la “brutta” musica, intendendo la contrapposizione fra la musica classica, colta, e la musica leggera. Il compianto tenore modenese aggiunse che esistono musiche classiche “belle” e altre “brutte”, così come esistono musiche leggere “belle” ed altre “brutte”.
Sono un appassionato di rock progressivo, tuttavia non disdegno altri generi, a patto che si tratti di “bella” musica. Pertanto, così come ho postato un album tipicamente jazz il 24 febbraio 2008 (“Go man!” di Nicola Arigliano), oggi voglio proporre un capolavoro della musica classica: la Sinfonia N° 9 in Re Minore di Ludwig van Beethoven.
Quest’opera maestosa fu l’ultima sinfonia completa composta da Beethoven (fu portata a termine nel 1824). La Nona Sinfonia è una delle opere migliori del repertorio classico Occidentale ed è considerata un’icona nonché progenitrice della musica Romantica - uno dei capolavori in assoluto del geniale musicista tedesco.
La Sinfonia N° 9 comprende, nel suo ultimo Movimento, parte della "Ode an die Freude" (“Inno alla Gioia”), una composizione poetica di Friedrich Schiller, il cui testo viene cantato da un foltissimo coro, con solisti in evidenza. L’Inno alla Gioia è stato adottato quale inno ufficiale dell’Unione Europea.
Inutile dire che si tratta di una musica eccellente, universale e immensa.

Luciano Pavarotti once said that one shouldn’t make a distinction between “good” music versus “bad” music, meant as classical music versus pop music. The late great tenor said that there are “good” pieces of classical music and “bad” pieces of classical music and, on the contrary, “good” pieces of pop music and “bad” pieces of pop music.
I’m a keen prog rock fan, yet I love listening to good music all the time, regardless of its genre. So, just like I posted a straight jazz album on February 24th 2008 (Nicola Arigliano’s “Go Man!”), I wish to post today a classical masterpiece: Ludwig van Beethoven’s Symphony No. 9 in D Minor.
This powerful composition is the last complete symphony composed by Ludwig van Beethoven. Completed in 1824, the Ninth Symphony is one of the best known works of the Western classical repertoire, considered both an icon and a forefather of Romantic music, and one of Beethoven's greatest masterpieces.
Symphony No. 9 incorporates part of the Ode an die Freude (“Ode to Joy”), a poem by Friedrich Schiller, with text sung by soloists and a chorus in the last movement. It is now known as the official anthem of the European Union.
No need to say this is an excellent piece of music.

SINFONIA N° 9 IN RE MINORE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN - 67,0 MB

2 commenti:

DeadPoetPaloz ha detto...

Sì.

salam ha detto...

Innanzi tutto ben ritornato. Bellissimo post, sono un grande appassionato di musica leggera ma devo ammettere che seguo tantissimo anche la musica sinfonica, la musica lirica (amo tantissimo Puccini) quindi bellissimo post.
ciao
Ms